1 dicembre: sweet work

a4_sweetwork-01Apicoltura Solidale propone una mattinata di riflessione e approfondimento, dedicata in particolare ai giovani ma aperta a tutti, per discutere di un lavoro equo, solidale, accogliente, sostenibile. Lavoro dolce

vasetto

Il progetto Apicoltura Solidale è giunto al primo giro di boa. Le attività sono iniziate a fine aprile e si sono sviluppate durante l’estate e l’autunno. Mentre le api di via Pianazza a Garzola lavoravano alacremente – oltre 650 vasetti di miele, ben oltre le previsioni!! – anche gli umani si sono dati da fare con un ampio programma di eventi:

 

Poi, tante altre cose meno appariscenti, come la collaborazione con il gruppo che si occupa di rigenerare i terrazzamenti di Garzola;  la progettazione delle attività di animazione di quartiere della prossima primavera; il confronto costante con gli altri progetti di coesione sociale, che ha portato al convegno “Progetti che creano comunità: si può” del 16 settembre;  la raccolta fondi, che avrà bisogno di uno sforzo ulteriore, entro fine anno, da parte di flyer_apicoltura_def-002coloro che apprezzano quello che stiamo facendo.

Ci fa piacere, in particolare ringraziare il socio Auser Eligio Scandella di Cucciago, che ci ha donato …. le sue api, consentendoci di passare da 5 a 15 alveari.

Ora le api sono a riposo ed è tempo per un primo bilancio. Siamo soddisfatti, per la partecipazione che si è creata intorno a noi (che ci “obbligherà” a replicare il corso di formazione di base a primavera) e per la qualità e quantità del miele prodotto. Ci sembra che si siano create le condizioni per “andare oltre”.

Il progetto, come tutti i progetti, ha un inizio e una fine, che nel nostro caso è prevista per ottobre 2019. Come tutti i progetti, è importante individuare le strade per garantire la sostenibilità nel tempo a quello che si è realizzato.

Per questo, chiudiamo l’anno con un convegno che ci consentirà, con il dovuto anticipo, di iniziare a lavorare per il dopo, con l’aiuto di Giovanni Campagnoli Project manager autore di “Riusiamo Italia”  , e di Bee my job, esperienza pilota di apicoltura sociale attiva da tempo ad Alessandria.

Per la preparazione dell’evento, abbiamo la collaborazione di Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, che gestisce il centro di aggregazione giovanile Oasi e l’Informagiovani comunale.

Invitiamo a partecipare tutti i soggetti non profit che si occupano di promuovere occasioni di lavoro  e tutte le persone, gruppi ed associazioni che lavorano per la sostenibilità ambientale, economica e sociale.

Vi aspettiamo il 1 dicembre dalle 9,30 alle 13,30 nella bella cornice di Palazzo Lambertenghi. [Massimo Patrignani]

Annunci

Una risposta a "1 dicembre: sweet work"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...